Trois Rivieres e Ti Punch

Versante Ovest

La grande parete occidentale della Punta Roma è attraversata da due belle vie che corrono parallele a poche decine di metri di distanza l’una dall’altra per poi riunirsi in vetta. Sono le sorelle francesi della Cresta Est e di Tempi Moderni sulla Punta Udine.

Realizzate nel 1996 dalle guide alpine del Queyras, Richard Clermont, Sylvain Pusnel e David Preiss, si prestano ottimamente ad essere concatenate con le vie di Punta Udine per una mega-giornata di arrampicata !

Parete al sole dopo le 11 del mattino.

Avvicinamento: la partenza delle vie è a circa 1 ora e 40′ dal Giacoletti, si raggiunge percorrendo il sentiero e la via Ferrata del Colle del Coulour del Porco. Arrivati al colle occorre scendere sul versante francese in direzione del Rifugio Viso quasi fino al Lago Porcieroles, di qui si attraversa e si risale alla base delle vie su pietraie e lingue di neve. Individuare gli attacchi a sinistra della verticale della vetta.

Discesa: è possibile scendere in doppia lungo gli itinerari di salita oppure seguendo la traccia della via normale sul versante Sud-Est. Dalla vetta seguire i segnavia rossi fino al bivio del Passo Giacoletti poi la recente segnaletica fino al rifugio, 1h e 30’

Trois Rivières

Difficoltà: AD+ 4c max, 4c obbl.

Sviluppo: 300 m.

Tempo di salita: 3-4 ore

Attrezzatura: Fix 10 mm.

Descrizione

La partenza della via si trova a sinistra di un canale-camino sopra una fascia di rocce chiare, 60 metri a sinistra della vena di quarzo di Ti’ Punch.

L1 50m. Dalla cengia sopra la fascia di rocce chiare superare un pilastrino nerastro seguito da un piccolo diedro, continuare sulla destra lungo diedri e gradini fino alla sosta. 3a, 4c

L2 40m. Spostarsi a destra del diedro e salire la placca fessurata seguita da un diedrino poi verso destra un pilastro di placche abbattute fino alla terrazza. 4b

L3 40m. Continuare in aderenza sulle placche e superare un piccolo strapiombo. 4c, 4b

L4 35m. Salire il breve sperone a destra della sosta e la bella placca chiara. 4b

L5 40m. Spostarsi a destra per superare un pilastro poi a sinistra in sosta. 4c

L6 35m. In obliquo a sinistra su dei saltini e una placca chiara. 2b, 3c

L7 40m. Salire la placca fessurata poi una più ripida fino alla sosta sullo spigolo. 4b

L8 40m. Superare un breve passaggio a destra della sosta e continuare lungo il canalino roccioso per raggiungere la madonnina in vetta. 3b, 2b

Ti’ Punch

Difficoltà: TD- 6a max, 5c obbl.

Sviluppo: 300 m.

Tempo di salita: 3-4 ore

Attrezzatura: Fix 10 mm.

Descrizione

L’attacco della via si trova 60 metri a destra di Trois Rivières e a sinistra della ripida parete nerastra, sul terrazzino appena sotto una vena di quarzo. Fix di sosta.

L1 45m. Salire verso la vena di quarzo bianca e continuare lungo un sistema di diedri obliquando leggermente verso destra fino alla sosta su una piccola terrazza. 4c, 6a

L2 40m. Superare il breve diedro poi continuare a destra sulla bella placca fessurata. 4c, 5c

L3 40m. Raggiungere la base di un salto verticale e salirlo direttamente poi in placca alla sosta. 3b, 6a

L4 40m. Pilastrino e piccolo bombé poi a destra su placche fessurate. 5c, 5b

L5 45m. Salire la placca a destra del diedro e quelle successive poi un ripido salto fessurato. 5a, 5b

L6 40m. Raggiungere la ripida placca a destra del filo del pilastro e la sosta sulla cengia. 5c, 6a

L7 45m. Superare la breve fessura-camino e i successivi gradoni. 4c, 3b

L8 30m. Continuare a sinistra lungo il filo di cresta e raggiungere la vetta. 3a

Lascia un commento