Settore monotiri – Sud Est

A pochi metri dal rifugio, su di una fascia rocciosa particolarmente compatta e aderente, alla base dell’imponente parete Est della Udine, sono stati attrezzati una decina di monotiri, ideali come palestra di arrampicata.

La parete, esposta ad oriente ed illuminata dal sole al mattino, si presta ottimamente come terreno di prova per le manovre di corda e l’ iniziazione all’arrampicata da primi di cordata.

Perfetto per una mezza giornata divertente ed istruttiva e come preparazione agli itinerari più lunghi del giorno dopo.

Autori: Paola Brezzo, Massimo Piras, Stefania Ruberi, Mauro Castellengo, Alessio Celebrano, Giùgiù Roberti, Andrea Sorbino.

Attrezzatura: completamente rinnovata nel 2006 con Fix 10 mm, piastrine e soste omologate, nome scritto alla base.

Altezza: 25-30 metri.

 

1 – Genepy a Gogò Serie di diedrini e passaggio tecnico prima della sosta, 5c

2 – Turbo L1: Diedro, placca e passo tecnico, 6a L2: Pilastro e muro strapiombante, 6b+ (6a, A0)

3 – Bye-Bye Reby Arrampicata atletica su roccia compatta, 6a+

4 – Stefy Movimenti tecnici, leggermente strapiombante, 6a+

5 – Pretty Kate Passaggi intensi su piccole réglettes, 6c

6 – Grazie Kaci Diedrino e placca, 5a

7 – Thank You Muro compatto di resistenza, 6b

8 – Visto per il Perù L1: Diedro bianco e muro a tacche, 5c L2: Muri e diedri, 5c

9 – Il Cammino dei Berserker Strapiombo difficile e continuità fino in sosta, 7b (Massimiliano Giri, agosto 2008).

10 – Tomini volanti Facile muro per principianti, 3a

Lascia un commento